Era uscito di casa di notte senza che nessuno ne sapesse niente e in stato confusionale aveva iniziato a vagare per le strade della città senza meta, disorientato e senza sapere quale fosse la via per tornare a casa ma ad evitare che l'anziano potesse passare la notte all'aperto, da solo e al freddo, con conseguenze anche tragiche, ci hanno pensato gli agenti di una volante della polizia di stato che lo hanno intercettato, avvicinato e infine ricondotto a casa non senza difficoltà visto che l'uomo non ha saputo dare indicazioni sul suo domicilio. L'episodio a lieto fine è andato in scena tra le strade di Matera, in Basilicata dove il pensionato vive.

Gli agenti di una volante della Polizia di Stato erano intervenuti sul posto dopo una segnalazione al pronto intervento 113 che indicava un anziano da solo in strada bene oltre il coprifuoco. I poliziotti della Squadra Volante lo hanno intercettato poco dopo la mezzanotte nei pressi della Chiesa del Purgatorio del capoluogo lucano e lo hanno avvicinato per chiedere spiegazioni ma è parso subito evidente che il pensionato si aggirava disorientato. L'anziano non ha saputo dare spiegazioni e nemmeno indicare nome e residenza.

"Appariva spaesato e non era in grado di declinare le proprie generalità, pronunciando frasi poco comprensibili" hanno spiegato dalla Questura di Matera. L'uomo camminava tra le strade del centro cittadino, tra via del Corso e via Ridola e così gli agenti,  immaginando che potesse abitare nei dintorni, si sono messi alla ricerca della sua abitazione con lui e sono riusciti a trovare la casa e infine ad aprire la porta di casa con le chiavi che l'uomo stringeva tra le mani. Infine i poliziotti, attraverso un’agendina posseduta dall’anziano, sono riusciti a individuati e contattare anche alcuni suoi parenti per spiegare l'accaduto. Poco dopo è arrivato così il figlio che ha assistito il genitore e ringraziato i poliziotti per l’aiuto prestato.