Tragico incidente sul lavoro questa mattina, martedì 4 giugno, lungo l’autostrada A1, sette chilometri dopo il casello di Orvieto in direzione sud. Secondo quanto ricostruito, un operaio di cinquantasette anni è morto dopo essere stato investito da un collega di lavoro che era al volante di un mezzo adibito alla spazzatura della pavimentazione. L’infortunio sul lavoro si è verificato poco dopo le 11 del mattino. In base a quanto riferito dalla polizia stradale, la vittima intorno alle 11,15 stava lavorando all'interno di un cantiere stradale per il rifacimento della carreggiata quando improvvisamente è stato travolto pochi chilometri dopo il casello.

Inutili i soccorsi per l'operaio: è deceduto sul colpo dopo l'incidente – Dopo l'incidente sul posto, oltre alla Polstrada per i rilievi, sono intervenuti i soccorritori del 118 e ispettorato del lavoro. Inutili purtroppo i soccorsi per l’operaio: l’uomo è deceduto sul colpo. La vittima, S.B. le sue iniziali, era residente a Orte, nella provincia di Viterbo, ed era un dipendente di una ditta privata che lavora per conto di Autostrade per l'Italia. Le cause del tragico investimento sono ancora in corso di accertamento.