Brutto episodio nelle scorse  ore nel parco nazionale dell'Isola dell'Asinara, in Sardegna. Ignoti si sono introdotti nell'area in cui vengono custoditi i trenini turistici e hanno dato fuoco a uno dei convogli parcheggiati distruggendolo completamente. L'allarme è scattato nella tarda serata di mercoledì, intorno  alle 23.30, quando la sala Operativa dell'ispettorato forestale di Sassari ha ricevuto una segnalazione di incendio sull'isola. È subito scattato il piano di intervento e sul posto, in Zona Fornelli, in poco tempo sono accorsi gli uomini del Corpo Forestale della Stazione dell'Asinara con i propri mezzi nautici. In un primo momento si pensava a uno dei tanti incendi di vegetazione che purtroppo accadono in questo periodo dell'anno ma invece si è scoperto che si trattava dei trenini usati dai turisti per spostarsi sull'Isola

Gli operatori della forestale, giunti con due gommoni in poco tempo hanno domato le fiamme impedendo che si propagassero ai mezzi vicini e alla vegetazione ma il trenino colpito è andato comunque distrutto. Dalle prime verifiche sul posto, sembra non ci siano dubbi sul fatto che si sia trattato di atto doloso. Gli operatori infatti hanno trovato della Diavolina usata per innescare l'incendio proprio nei pressi del trenino. Il mezzo di trasporto è un veicolo su gomma che viene  utilizzato per portare i turisti in giro per l'Asinara toccando i posti più caratteristici dell'ex isola carcere come Tumbarino, Cala Reale e Cala d'Oliva. Sul caso sono state avviate le indagini per scoprire gli autori del gesto. Non è comunque la prima volta che si verifica un episodi' del genere all'Asinara. Alcuni anni fa gli stessi trenini di proprietà di Angelo Benenati erano stati presi di mira e incendiati.