Quando sono stati allertati da altri condomini del palazzo a causa della puzza che arrivava da quell'appartamento, gli addetti del servizio di recupero animali avevano appreso che in quella casa c'erano tantissimi gatti da portare via ma nessuno si aspettava che una volta aperta la porta davanti a loro si presentasse una scena mai vista prima: in un piccolo spazio convivevano oltre 300 gatti in un degrado assoluto. È quanto accaduto a Toronto, in Canada, dove gli addetti del locale dell'ufficio recupero animali  hanno scoperto quella che hanno definito come una "pericolosa situazione di accumulo seriale" di felini.  L'intervento degli esperti è avvenuto sabato scorso quando, anche grazie ad alcune associazioni locali, sono stati portati via subito 70 felini in attesa di collocare anche gli altri.

I gatti sono ora in affido a diversi centri per animali e saranno sterilizzati o castrati e vaccinati prima di essere dati in adozione. "Questa è il secondo caso di emergenza del genere in un mese! È molto importante che non si ripeta. È un modo di vivere terribile per i gatti" hanno spiegato dal Toronto Cat Rescue, invitando tutti a denunciare subito simili episodi prima che si arrivi a situazioni oltre i limiti come accaduto sabato. "Se sai che qualcuno ha troppi gatti è meglio segnalarlo subito piuttosto che dopo. I gatti non sterilizzati prolificano velocemente e con una gestazione di sole nove settimane le cose sfuggono al controllo molto rapidamente" hanno sottolineato ancora gli esperti, ricordando che per legge a Toronto non è possibile avere più di sei gatti in casa.