BIBBIENA (AREZZO) – Era uno sportivo che teneva la sua salute sotto controllo, nulla poteva far presagire a una morte così rapida e improvvisa, probabilmente per sepsi. La tragedia è avvenuta questa mattina al pronto soccorso di Bibbiena (in provincia di Arezzo). A perdere la vita un 49enne di Pratovecchio (Arezzo). L'uomo aveva febbre alta che non scendeva, nonostante la somministrazione di farmaci antipiretici. Dopo una visita con la guardia medica, che non aveva notato aggravamenti o patologie gravi, la situazione è rapidamente peggiorata nella notte. La moglie dell'uomo ha così chiamato il 118 e così alle 3 è stato trasportato di urgenza al pronto soccorso. Qui sono stati effettuati gli esami di rito ed è anche stata esclusa la meningite. Il quadro clinico però non è migliorato, così alle 6,50, è sopraggiunta un'altra crisi, con difficoltà respiratorie e un arresto cardiaco. L'uomo è stato intubato e gli sono state praticate manovre avanzate di rianimazione ma senza risultato.  L'ipotesi dei medici e' dunque che si sia trattato di un'infezione batterica.