Davanti agli altri faceva finta di essere un marito felice e devoto ma in realtà di nascosto aveva cercato in tutti i modi di uccidere la moglie per potersi godersi la vita con l'amante, arrivando infine ad architettare un piano diabolico: sabotare il paracadute della donna durante un lancio con altri amici. Per questo un uomo britannico di 38 anni, Emile Cilliers, è stato condannato da un tribunale del Regno Unito per tentato omicidio della consorte Victoria, che è rimasta gravemente ferita nell'episodio, ma è miracolosamente sopravvissuta alla caduta. Secondo l'accusa, l'obiettivo finale dell'uomo, sergente dell’esercito britannico, era quello di sbarazzarsi di Victoria per potersi dividere tra un’amante, conosciuta attraverso il sito d’incontri Tinder, e l’ex moglie, con cui pure aveva riallacciato i rapporti, ma sopratutto incassare il premio di un’assicurazione sulla vita da 120mila sterline per potersela godere.

Nonostante il piano preparato con cura, però, la 41enne è riuscita a salvarsi perché il paracadute si è aperto a metà e ora ha visto la condanna del marito. "Chi si trovava sul posto ha immediatamente capito che qualcosa non andasse nella sua attrezzatura", ha spiegato l'accusa, ricordando che l'imputato aveva accumulato dei debiti molto importanti che l'avevano spinto a provarci più volte. Anche se lui ha negato, per gli inquirenti infatti aveva già provato in precedenza a uccidere la moglie: pochi giorni prima del lancio avrebbe deliberatamente manomesso l’impianto del gas di casa e con un scusa si sarebbe assentato. Anche in quel caso però la donna  si era salvata dopo esseri accorta dell'anomalia pensando ad un guasto