Domenica di sangue sulle strade italiane. A Filottrano, in provincia di Ancona, un ragazzo di 25 anni, Nicola Paesani, è morto dopo aver perso il controllo della sua auto, finendo in un fossato e andando a schiantarsi contro un albero. È deceduto sul colpo. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, ieri sera intorno alle 21 la vittima stava percorrendo da solo la via delle Serre, che dalla frazione di Cantalupo scende verso l’ex statale 362 Jesi-Macerata, innestandosi nei pressi di Ponte Musone, quando è improvvisamente uscito di strada con la sua Golf. A quel punto, la vettura, per cause ancora in via di accertamento, avrebbe iniziato a zigzagare per poi ribaltarsi più volte prima di terminare in un fossato al fianco della carreggiata.

Inutili si sono rivelati i soccorsi: quando i sanitari del 118 sono giunti sul luogo dell'incidente, Nicola già non respirava più e non hanno potuto far altro che dichiararne il decesso. I familiari sono corsi sul posto, in zona Cantalupo, non appena hanno saputo della tragedia e qualcuno si sarebbe sentito male. I rilievi in corso sono affidati ai carabinieri della stazione di Filottrano. La via per circa tre ore è rimasta chiusa al traffico. Si tratta di un tratto di strada già tristemente noto per un altro episodio di cronaca, quello della morte di Michele Scarponi, il ciclista marchigiano che nell'aprile del 2017 venne travolto e ucciso dal furgone di un artigiano mentre si allenava.