da L’albero del sole @Pino Miraglia
in foto: da L’albero del sole @Pino Miraglia

Al via la ventitreesima edizione della rassegna de I Teatrini e dell’Università degli Studi Federico II. Otto titoli in programma, fino al 18 novembre, ogni sabato e domenica e sempre alle ore 11. Si comincia con “Nello specchio di Biancaneve”, dai Fratelli Grimm, regia di Giovanna Facciolo, in scena sabato 15 e domenica 16 settembre. Con questo spettacolo, interpretato da Adele Amato De Serpis, Cristina Messere, Raffaele Parisi, Chiara Vitiello, inizia nel magnifico giardino napoletano dell'Orto Botanico di via Foria a Napoli una nuova stagione delle Fiabe d’Autunno.

La rassegna nei suoi affascinanti percorsi teatrali accoglie adulti e bambini all’avventurosa scoperta di luoghi magici e storie senza tempo. In scena 8 titoli selezionati tra i capolavori della letteratura universale per l’infanzia e la gioventù qui rappresentati nei singolari allestimenti itineranti ideati per gli incantevoli spazi dell’Orto napoletano. Storie e racconti per piccoli e grandi che attraggono ed accolgono da ormai 23 anni migliaia di spettatori nell’incontro magico tra poesia, teatro, scienza e natura. In questa nuova stagione  l’autrice e regista Giovanna Facciolo mette in scena Nello specchio di Biancaneve dalle favole dei Fratelli Grimm (sabato 15 e domenica 16 settembre, replica il 27 e 28 ottobre),  Nel regno di Oz dal romanzo di Lyman Frank Baum  (il 22 e 23 settembre), Con le ali di Peter dal romanzo di James Matthew Barrie ( il 29 e 30 settembre), Gli alberi di Pinocchio dal capolavoro di Carlo Collodi (il 6 e 7 ottobre), Un brutto anatroccolo dalla favola di Andersen (il 13 e 14 ottobre), L' albero del sole dalle favole di Andersen (il 20 e 21 ottobre), Il magico pifferaio dalla favola dei Fratelli Grimm (il 3 e 4 novembre, repliche il 10 e l’11) ed infine Il popolo del bosco  con cui, sabato 17 e domenica 18 novembre, si conclude la programmazione.

“Ogni spettacolo  – sottolineano Giovanna Facciolo e Luigi Marsano, rispettivamente direttori artistico ed organizzativo de I Teatrini – è stato realizzato pensando all’Orto Botanico di Napoli come ad uno dei principali protagonisti del nostro lavoro, ed ancor più immaginandone un ruolo attivo che potesse porlo in relazione immediata con le decine di migliaia di piccoli spettatori che fin qui hanno preso parte alle nostre attività”. Le fiabe all’Orto Botanico sono ormai un appuntamento atteso, nella programmazione autunnale così come in quella primaverile, per migliaia di persone, adulti e bambini, che ritrovano, a contatto diretto con la natura, momenti di gioco e di studio entrando in relazione attiva con personaggi e storie che appartengono alla nostra cultura ed alla nostra civiltà.