Un autista di pullman che si mette a bere mentre accompagna una cinquantina di studenti in gita. È quanto accaduto lo scorso venerdì sull’A11, dove il conducente di un pullman di studenti in gita è stato fermato dalla polizia stradale ed è appunto risultato positivo all’etilometro. A quanto si apprende, l’autista era alla guida di un pullman con quarantacinque ragazzi partiti dal liceo scientifico di Vairano Patenora, nella provincia di Caserta, e giunti in Toscana per una gita scolastica. Durante il viaggio, approfittando di una sosta in un’area di servizio, il conducente del bus avrebbe alzato un po’ il gomito al bar. Lo avrebbe fatto anche insieme ad altri colleghi.

Gli autisti si fermano a bere al bar e qualcuno avvisa gli agenti – Agli agenti è arrivata la segnalazione di tre pullman che viaggiavano in direzione mare con a bordo circa centocinquanta persone, i cui autisti si erano fermati a bere durante una sosta sull’area di servizio. A quel punto sono state allertate due pattuglie della sottosezione di Montecatini Terme (Pistoia) che hanno intercettato i pullman carichi di studenti e insegnanti e li hanno fermati per un controllo. I conducenti hanno quindi dovuto soffiare nell'etilometro e uno di loro è risultavo positivo. All’autista, che avrebbe anche provato a giustificarsi affermando di aver bevuto pochissimo, è stata ritirata la patente di guida ed è arrivata anche una multa salata di oltre settecento euro. E a quel punto gli agenti della Polstrada hanno consentito al bus di ripartire solo dopo che è giunto a Montecatini un autista sobrio. I ragazzi e gli insegnanti partiti dalla scuola nel Casertano, dopo un iniziale disorientamento, hanno capito che la Stradale era lì solo per consentire loro di proseguire il loro viaggio in sicurezza.