I tornado che si sono abbattuti sulla contea di Lee, nello Stato americano dell'Alabama, hanno perpetrato morte e distruzioni. Le vittime sono 23. Cora Jones ne conosceva dieci ed ora si apprestare a dare loro l’ultimo saluto. La donna ha perso entrambi i suoi genitori, un fratello e altri sette membri della comunità sconvolta dal maltempo. “Mi chiedo solo: ‘perché?’ Perché è dovuto succedere così? A tutti quelli che conoscevo e amavo, così in una volta?” ha detto a Today.com. Cora, la cui casa non è stata danneggiata dai tornado, è corsa verso la casa dei suoi genitori e ha scoperto che era stata spazzata via. Jimmy Lee e Mary Louise Jones erano stati sposati per 64 anni. Anche il loro figlio, Emanuel, che viveva con i genitori, è rimasto ucciso. "Non potevo immaginare che non avrei più visto mia madre. Avevo tante cose da dirle e non potrò più farlo", ha detto la donna. È stata lei a trovare il corpo di suo padre tra le macerie. "È un'immagine che non uscirà mai più dalla mia testa", ha detto.

La strage in Alabama

Diversi tornado si sono abbattuti in Alabama domenica, uccidendo 23 persone e ferendone a dozzine. Il servizio meteorologico dell’Alabama ha detto che uno dei tornado era largo almeno mezzo miglio e che viaggiava a una velocità compresa tra i 220 e i 265 chilometri orari, classificato come EF-3 sulla scala Fujita. Il presidente americano Donald Trump si è rivolto con un tweet agli abitanti dell'Alabama, esortandoli alla massima prudenza e attenzione: "Tornado e tempeste sono stati molto violenti e potrebbero essercene altri" ha scritto, prima di rivolgere un pensiero alle "famiglie e agli amici delle vittime e ai feriti".