Si intitola “Io qui sottoscritto. Testamenti di grandi italiani” ed è promossa dal Consiglio Nazionale del Notariato, dalla Fondazione Italiana del Notariato e dal Consiglio Notarile di Genova e Chiavari, la mostra che intende raccontare i volti umani di personaggi noti attraverso un itinerario inedito: la lettura del loro testamento. Ogni testo rivela non solo la situazione familiare ed economica, ma soprattutto l’animo, le scelte morali, civili, le propensioni e il carattere dell’autore, regalando ai visitatori una piacevole ed esclusiva opportunità di approfondimento.

Nella Sala Liguria di Palazzo Ducale sarà possibile visionare i testamenti dei grandi italiani, come Alessandro Manzoni, Gioachino Belli, Alfonso La Marmora, Giuseppe Garibaldi, Camillo Benso conte di Cavour, Giuseppe Verdi, Giuseppe Zanardelli, Giovanni Verga, Antonio Fogazzaro, Eduardo Scarpetta, Giovanni Pascoli, Gabriele D’Annunzio, Giovanni Agnelli Senior, Luigi Pirandello, Grazia Deledda, Enrico Caruso, Lina Cavalieri, Guglielmo Marconi, Enrico De Nicola, Alcide De Gasperi, Papa Giovanni XXIII, Ettore Petrolini, Papa Paolo VI, Enzo Ferrari, Odoardo Focherini e Giorgio Ambrosoli.

Non solo i testamenti dei grandi. Uno spazio particolare avranno infine i testamenti di illustri personaggi legati alla città di Genova, come la certificazione autografa di Cristoforo Colombo, ma anche documenti relativi a Niccolò Paganini, Maria Brignole Sale, Duchessa di Galliera e Gilberto Govi.

Negli studi notarili si conservano e formano ogni giorno, documenti che raccontano le storie, le difficoltà, i lasciti morali, filosofici e politici, le scelte economiche di milioni di cittadini. Il Notariato ha così deciso di condividere con il grande pubblico le memorie più intime e intense di grandi personaggi che hanno fatto la storia del nostro Paese: un patrimonio culturale conservato negli Archivi e nei Musei d’Italia, che difficilmente è possibile visionare.