• Hai nuove notifiche!
tot. contagiati 110.574
1 aprile 2.937
tot. guariti 16.847
1 aprile 1.118
tot. deceduti 13.155
1 aprile 727
No, non sta andando tutto bene: cosa non abbiamo ancora capito sui numeri del coronavirus
No, non sta andando tutto bene e no, non stiamo "facendo tutto il possibile" per limitare la diffusione del coronavirus, malgrado gli sforzi enormi degli operatori sanitari. A cominciare da una questione essenziale: la raccolta dei dati e la mappatura dei contagiati sul territorio. Un passaggio essenziale per impedire che possa nascere "una nuova Lombardia" in altre zone d'Italia.
L'oroscopo del giorno 2 aprile: grande determinazione per Capricorno e Acquario
Nell'oroscopo del giorno 2 aprile una Luna fortissima, intensa e profonda, affronta Plutone e Giove uniti che sono pronti a farci cambiare idea, a ribaltare le stabilità e far barcollare le certezze. Che cosa succederà nel vostro oroscopo di oggi? Leggetelo nelle previsioni astrali segno per segno e giocate con il consiglio del giorno.
Coronavirus, l'appello di Francesca, malata di fibrosi cistica: "Non siate egoisti"
Francesca, 31enne di Milano, soffre di fibrosi cistica da quando è nata. "La quarantena? - dice Francesca - io la vivo da quando sono nata". Racconta la sua storia e i rischi del Covid-19 per chi soffre di malattie o patologie in questo periodo di emergenza:"State a casa, non siate egoisti, siate responsabili soprattutto per chi non sta bene"
Siamo sicuri che mettere un nastro blu ai bambini autistici per farli uscire sia una buona idea?
In questi giorni circola sui social l'invito a segnalare la condizione di autismo, soprattutto dei propri figli, indossando un indumento blu o un nastro del medesimo colore, in modo che le persone capiscano che si ha esigenza ad uscire (magari per una crisi ansiosa) e non si arrabbino. Le associazioni, però, non ci stanno.
Non ci sarà un “giorno dopo”: ecco perché dobbiamo imparare a convivere col Coronavirus
Parlare di riaprire tutto per pura polemica politica, come fa Renzi, è inutile. Ma non si deve nemmeno eludere il problema: con questo virus dovremo convivere a lungo. Ed è per questo che dobbiamo discutere, qui e ora, di come far ripartire la nostra economia. Altrimenti, non ci rialzeremo più.