Un boccone gli è andato di traverso e lo ha ucciso. Una tragedia immane quella che ha colpito Dallas McCarver, 26enne trovato morto nelle ultime ore nella sua abitazione. La triste notizia è stata diffusa dalla fidanzata, Dana Brooke, nota per essere una lottatrice di Wrestling. Dallas era noto nell'universo del bodybuilding, dove era entrato appena 21enne e aveva già vinto diversi importanti concorsi. A fare la tragica scoperta nella sua casa in Florida è stato un amico, che ha prontamente chiamato i soccorsi. Purtroppo per Dallas era già troppo tardi. Le autorità ha subito chiarito che sul corpo del 26enne non sono stati trovati segni di lotta ed ecchimosi, inoltre non c’è nulla che possa far ritenere che l’atleta abbia voluto suicidarsi. L’ipotesi più accreditata, al momento, è quella del soffocamento per un boccone andato di traverso.

Considerato uno dei favoriti d'obbligo per il prossimo concorso di ‘Mr. Olympia', Dallas nel corso della giornata si era regolarmente allenato.Dana Brooke ha affermato di aver conversato telefonicamente con il fidanzato poche ore prima della tragedia. I due avevano parlato del più e del meno, come al solito. Poi lui si sarebbe accomiatato con le seguenti parole: ‘Ti amo, a più tardi”.  La giovane ha voluto ricordare lo sfortunato innamorata con alcuni post pubblicati su Instagram

A post shared by ashasebera Dana Brooke WWE (@ashasebera_danabrooke) on

A post shared by ashasebera Dana Brooke WWE (@ashasebera_danabrooke) on

C’è da dire che McCarver aveva riscontrato qualche problema di salute lo scorso marzo, in occasione della competizione Arnold Classic 2017. Era crollato improvvisamente al suolo, lasciando senza fiato pubblico, giuria e tutti gli altri atleti. Il bodybuilder, fortunatamente, aveva recuperato presto e da allora non erano più stati resi pubblici problemi fisici di nessun tipo che lo abbiano riguardato.