dal blog di
10:25

Tv Revival #6: Dirt

Nei meandri della serialità americana, ecco il sesto appuntamento con la rubrica Tv Revival.

Tv Revival #6: Dirt.

Giunti al sesto appuntamento con la rubrica più Revival che ci sia, vogliamo analizzare un’altra serie tv. Innovativa e spregiudicata, questa serie tv non è riuscita ad entrare nel cuore del telespettatori tanto da essere cancellata senza dare all’intera vicenda un degno finale.

Nata dalla mente di Matthew Carnahan, Dirt era composta da appena 20 episodi ed è stata trasmessa sugli schermi del canale satellitare F/X per due stagioni. Programmata per la prima volta nel gennaio del 2007, Dirt affrontava in maniera realista il mondo di una rivista scandalistica.

Lucy Spiller (Courtney Cox) è una spietata direttrice di due magazines, Dirt! (giornale scandalistico) e Now (un comune mensile) che poi fonderà in un unico giornale, DirtNow. Nella scuderia di Lucy compare Don Konkey (Ian Hart), un fotografo schizofrenico, ma abile nel suo lavoro. Tra le fonti di Lucy troviamo Holt McLaren (Josh Stewart), attore affamato di successo e fidanzato con una delle attrici più promettenti di Hollywood, Julia Mallory (Laura Allen). Holt vende le storie dei suoi amici attori a Lucy, e lei ricambia scrivendo buoni articoli su quest’ ultimo. Per colpa di Holt però, molte persone finiranno nei guai; la migliore amica di Julia, muore di overdose, dopo aver letto un articolo sul suo conto. Holt, con i sensi di colpa per aver venduto la migliore amica di Julia, non appena viene a sapere della morte, provoca un incidente stradale dove Julia rimane ferita. La ragazza dopo questo avvenimento,  sarà soggetta a sbalzi psicologici, che la faranno cacciare dalla sit-com di cui è protagonista; Julia poi, inizia a drogarsi e frequentare la sua spacciatrice, Garbo (Carly Pope). Iniziano cosi i problemi della coppia che non riuscirà più a ritrovare la serenità. Intanto Holt inizia una storia (segreta) proprio con Lucy.

Quando la F/X ordinò una seconda stagione di 13 episodi della serie, i dirigenti chiesero agli autori di cambiare i toni della serie. La prima stagione era caratterizzata da forti toni drammatici e anche parecchio eccessivi, il che aveva attirato sulla serie molte critiche da diverse associazioni; così fu imposto agli autori un cambio di rotta. Quando, a dicembre del 2007, iniziò lo sciopero degli sceneggiatori statunitensi, la rete F/X ridusse l’ordine di episodi a 7 episodi anziché 13, e così debuttò negli USA, il “nuovo Dirt”; più fedele a casi di gossip specifici (nella 2×02 ad esempio è presente un’evidente ricostruzione degli eventi capitati a Paris Hilton interpretata da Elisabeth Harnois,), molto più alleggerito sia nei toni di narrazione generali che nel personaggio stesso di Lucy Spiller, diventato molto più mite e tranquillo, ed è attenuata moltissimo anche la schizofrenia del personaggio di Don. Tutti questi cambiamenti, che hanno contribuito ad affossare il plot della trama, ed hanno fatto precipitare gli ascolti della serie e così,il canale , ha comunicato che la serie non sarebbe tornata per una terza stagione.

Scelte di produzione sbagliate ed una programmazione infelice, hanno contribuito alla cancellazione di un vero gioiello della serialità. Una serie così realista e spregiudicata non si era mai vista fino ad ora nel panorama televisivo. Il punto di forza di Dirt sta proprio in questo. Il mondo dello showbitz  non è patinato ed idilliaco come tutti vogliono far credere, e Lucy Spiller è riuscita a raschiare questa patinata raccontando ai lettori cosa c’è oltre la facciata di finto buonismo. Il personaggio interpretato dalla Cox era cattivo, malvagio e spregiudicato, per questo era molto amato. La notizie della cancellazione della serie è stata un duro colpo per l’attrice visto che ci ha messo anima e corpo per dar vita ad un personaggio del genere.

Nell’ultimo episodio della prima stagione partecipa allo show Jennifer Aniston che interpreta Tina, una vecchia collega e rivale di Lucy. La Aniston e la Cox avevano recitato insieme in Friends. Questa è inoltre la prima volta che le due attrici tornano a lavorare insieme dalla conclusione della sit-com, avvenuta nel 2004. E’ rimasto inoltre nella storia della serie tv,  il bacio che le due protagoniste si sono scambiate in una scena dell’episodio.

In Italia la serie non ha avuto il suo giusto successo. Programmata su LA7 che ha trasmesso in seconda serata la serie completa, Dirt è apparsa anche su canale Fox Life della piattaforma di Sky.

“Il giornale Dirt chiude i battenti. Ne danno il triste annuncio i collaboratori e redattori. Una serie tv così irriverente e spregiudicata passata quasi inosservata. Per quei pochi che hanno apprezzato le sue vicissitudini, ne piangono la dipartita.” 

segui fanpage

segui Carlo Lanna

ALTRI DI Carlo Lanna

6 super eroi in un colpo solo

Tra meno di un mese, i Vendicatori della Marvel combatteranno per la salvezza della Terra. Destinazione: tutte le sale cinematografiche
FANPAGE D'AUTORE
STORIE DEL GIORNO