Stava rientrando a casa, dopo il lavoro, quando ha perso il controllo del suo scooter, una Vespa, ed è caduto, battendo la testa sull'asfalto. Inutili i soccorsi: Luca Spiga, di 22 anni, è morto sul colpo. La tragedia nella notte a Sant'Anna Arresi, nel sud della Sardegna. Come detto, il giovane, che faceva il pizzaiolo e viveva con i genitori nella frazione di Sa Carrubedda, tra Sant'Anna Arresi e Masainas, stava rincasando dopo che il locale dove lavorava aveva chiuso, intorno alle 4 del mattino. Il mezzo dopo una sbandata avrebbe urtato un marciapiede e Luca è stato sbalzato facendo un volo di alcuni metri, cadendo sull’asfalto ha battuto il capo violentemente.

Una persona che transitava ha fatto scattare l'allarme. Sul luogo sono arrivati i carabinieri di Carbonia e delle Stazioni di San Giovanni Suergiu e Giba ed un'ambulanza del 118, ma ormai per il 22enne non c'era più nulla da fare.  I militari dell’Arma stanno procedendo ai rilievi di rito e hanno aperto una inchiesta per accertare le esatte cause dell’incidente ed eventuali responsabilità. Sembra che la vittima non indossasse il casco al momento dell’incidente.