L’Europa è in allarme a causa di una tempesta di origine artica, “Xaver”, che da mercoledì sta raggiungendo diversi Paesi del Nord. Secondo gli esperti si tratta di una tempesta molto violenta, la peggiore degli ultimi 50 anni. Scozia e Inghilterra questa mattina si sono risvegliate con raffiche di vento fino a 185 Km/h: migliaia di case sono già senza elettricità e diverse strade e ponti sono stati chiusi. Le autorità scozzesi hanno esortato i cittadini a non mettersi alla guida, è stato sospeso anche il traffico ferroviario e molti voli sono stati cancellati. In Scozia si registra anche una vittima: si tratta di un camionista deceduto dopo che il suo veicolo si è scontrato con due macchine a causa del forte vento. La stazione ferroviaria di Glasgow è stata evacuata dopo il crollo delle vetrate del tetto provocato da detriti scagliati dal vento.

Allarme in Danimarca, Olanda e Germania – Nelle prossime ore la tempesta si abbatterà sulla Danimarca, sull’Olanda e sulla Germania. Gli esperti meteo in Germania e nel Regno Unito prevedono venti con raffiche fino a 145 chilometri orari mentre l’Agenzia ambientale britannica ha annunciato che le onde alte potrebbero provocare allagamenti lungo le coste. In Germania sono diverse le scuole che sono rimaste chiuse già oggi. La perturbazione sta inoltre portando con sé temperature rigide e neve a bassa quota. E secondo le previsioni il “meglio” di Xaver arriverà tra stanotte e domani.