AGGIORNAMENTO: Il piccolo Julian è stato ritrovato: ferito con la madre nell'attentato terroristico, si trova in un ospedale del capoluogo catalano.

Alla commozione per le almeno tredici vittime dell'attentato terroristico di Barcellona si aggiunge la preoccupazione per la sorte di Julian Cadman, un bambino australiano di sette anni scomparso ieri pomeriggio subito dopo la strage della Rambla. Il bimbo stava passeggiando insieme a sua madre sulla celebre strada che collega il mare al centro della città, tra negozi, bancarelle e artisti di strada, quando ha assistito all'arrivo del furgone che, a folle velocità, ha investito centinaia di persone

E' stato lo zio, Tony Cadman, che vive a Sydney, a pubblicare sul suo profilo Facebook una fotografia del bambino spiegando che  di lui non aveva più notizie dal momento dell'attacco. Sua madre è ricoverata in un ospedale di Barcellona in gravi condizioni, ma le sue condizioni sono state stabilizzate dai medici e non correrebbe pericolo di vita.

Il padre del bambino in viaggio dall'Australia alla Spagna: aveva sentito il figlio poco prima dell'attentato.

Diversi media internazionali hanno riportato la notizia spiegando che suo padre Andrew aveva parlato con il bambino poche ore prima della scomparsa. Il piccolo gli aveva raccontato che la vacanza insieme a sua madre stava andando a gonfie vele e si era molto divertito. Ora l'uomo è in viaggio verso la Spagna con la terribile angoscia della moglie gravemente ferita e di un figlio di soli sette anni di cui non si hanno notizie.

Julie Bishop, ministro degli esteri australiano, ha spiegato che quattro suoi connazionali sono stati feriti durante l'attacco e un altro è tra i dispersi, ma non ha spiegato nel dettaglio se quello che manca all'appello è Julian Cadman.