in foto: Terry Bernard Ball Jr., l'aggressore armato di costoletta

La polizia di Athens, in Georgia, lo aveva già arrestato lo scorso 20 febbraio per aver aggredito la madre con una costoletta di maiale. Lo scorso mercoledì, gli agenti della contea di Clarke hanno dovuto mettere nuovamente le manette ai polsi di Terry Bernard Ball Jr, di 29 anni, per un altro incidente la cui protagonista, ancora una volta, era un'arma decisamente inusuale, ossia una costoletta di maiale.

Il precedente: colpa delle sigarette.

Il primo arresto, risalente a circa tre mesi fa, era avvenuto in seguito ad un litigio tra Terry e la madre. I due stavano mangiando insieme a casa della seconda, su Simmons Street. Nel piatto c’erano delle costolette di maiale quando Terry ha iniziato ad urlare contro la madre sessantenne, rea di aver dimenticato di comprargli le sigarette e ragion per cui, il 29enne, le avrebbe tirato addosso una costoletta prima di iniziare a spintonarla e a prenderla a testate. Il padre di Terry, avrebbe quindi immobilizzato il figlio aspettano che arrivasse la polizia.

Dopo aver usato un Taser per calmarlo, gli agenti avevano arrestato Terry per lesioni concedendogli la libertà vigilata e l’uscita su cauzione di 3mila dollari, a condizione che non avesse più contatti con la madre e che non si avvicinasse più all’abitazione di Simmons Street.

Galeotta fu la costoletta.

Nonostante i vincoli della sua libertà vigilata, Terry si è recato a casa della madre lo scorso mercoledì 17 maggio. Stando a quanto riportato dalla polizia, la madre avrebbe chiamato gli agenti poco prima delle tre di notte affermando che il figlio stesse cercando di picchiare tutti gli occupanti della casa. Al loro arrivo, Terry avrebbe accolto gli agenti con una frasi dal significato non chiaro sui genitori, colpevoli di aver mangiato "la sua costoletta". La polizia non ha potuto far altro che arrestare nuovamente Terry.