Il Parlamento europeo ha approvato lo stanziamento di 1,2 miliardi di euro per 140 comuni delle quattro regioni italiane – Marche, Lazio, Abruzzo e Umbria – colpite dai terremoti del 2016 e del 2017. Uno stanziamento record che ha avuto un seguito anche nella discussione politica italiana. Infatti, Daniele Viotti, europarlamentare del Pd, ha attaccato il leader della Lega Nord e membro del Parlamento Ue che oggi si è riunito a Strasburgo: il segretario del Carroccio era assente alla discussione e alla votazione dell’aula riunita in seduta plenaria.

Viotti su Facebook se la prende con Salvini, dicendo che è “senza vergogna”. “Ieri – racconta l’eurodeputato del Pd – era qui a Strasburgo per votare, poi è volato a Roma per partecipare all’ennesima trasmissione televisiva. Questa mattina, invece, ha fatto un tweet lamentandosi di essersi svegliato presto e avere l’aereo in ritardo e, già che c’era, ha fatto una diretta Facebook”. “Peccato – continua Viotti – che oggi il Parlamento Europeo ha votato all’unanimità il pacchetto completo per gli aiuti alle zone terremotate” e che “i voli infrasettimanali sono rimborsati dal Parlamento, quindi tecnicamente gli abbiamo pagato noi la sua ennesima comparsata televisiva in cui avrà sicuramente detto bestialità e falsità sull’Europa come ormai suo uso e costume”.

Salvini ieri sera ha effettivamente partecipato alla trasmissione DIMartedì, in onda su La7, pubblicando inoltre il video del suo intervento questa mattina sul suo profilo Facebook. Sempre dallo stesso social network, il leader della Lega Nord ha raccontato quanto avvenuto questa mattina: “Svegliarsi alle 5, avendo dormito poco e male, per scoprire che l’aereo è in ritardo di tre ore. Matteo non arrabbiarti, Matteo non arrabbiarti”, ha scritto in un primo post. Poi una successiva diretta Facebook ha ribadito di essere in piedi dalle 5, “perché l’aereo era previsto alle 6 ma è poi slittato fino alle 10 e ha quindi cambiato destinazione d'arrivo”. “Ma arriverò a Strasburgo”, ha rassicurato.

L'ufficio stampa della Lega, attraverso un comunicato, ha precisato che l'assenza di Matteo Salvini "durante la votazione di oggi con cui l'Europarlamento ha dato il via libera definitivo a 1,2 miliardi di aiuti all'Italia per i terremoti" è stata dovuta al fatto che "l'eurodeputato è rimasto bloccato a Roma Fiumicino per un ritardo di quattro ore del volo KLM per Amsterdam la cui partenza era prevista per le 6:30. L'arrivo a Strasburgo era previsto per le 11:05 con il volo delle ore 10 da Amsterdam che ovviamente Salvini non ha potuto prendere".

Viotti ha continuato l’attacco nei confronti di Salvini

Ditemi se possiamo ancora sopportare il comportamento di uno che non solo usa i nostri soldi per pagare le sue ospitate televisive (sarebbe anche ora di smetterla di invitare in tv dei personaggi violenti, che fomentano l’odio e dicono un sacco di cazzate, dato che il ragazzo non studia) e che non ha nemmeno il coraggio di dimettersi – rinunciando a pregi e privilegi che a parole egli stesso contesta (del resto i voti si prendono così, no?) – e dedicarsi a tempo pieno al suo lavoro preferito: l’ospite televisivo. Ditemi cosa dobbiamo fare per contrastare uno che nei giorni in cui Parlamento esprime sincera solidarietà votando importanti misure per aiutare i terremotati non solo non c’è (non è la prima volta), ma addirittura fa dirette Facebook lamentandosi perché aveva dormito poco.

L’eurodeputato del Pd torna quindi sul punto su cui focalizza la sua discussione, ovvero sull’assenza di Salvini durante la discussione e l’approvazione dello stanziamento dei fondi europei per le popolazioni colpite dal terremoto in Italia. E conclude il suo post con una domanda rivolta al segretario del Carroccio, cerchiando in una foto la sua postazione vuota in Parlamento Ue: “Salvini, dove sei? Sei un politico o uno Youtuber? Pensaci”.

A dicembre, quando era stata adottata una risoluzione sullo sblocco dei finanziamenti per il terremoto, ottenendo la possibilità di mettere da parte un versamento anticipato, era stata l'europarlamentare – sempre del Pd – Mercedes Bresso ad attaccare Salvini per lo stesso motivo: "Oggi ha brillato per assenza il leader della Lega Nord Matteo Salvini. Evidentemente per lui la ricostruzione non è una priorità".