Quando gli agenti di un pattuglia della Polstrada lo hanno visto all’altezza di un'area di servizio non credevano ai loro occhi: quell'uomo davanti a loro se ne andava in bicicletta in piena autostrada come se fosse la cosa più normale del mondo. Come raccontano le cronache locali, è quanto accaduto nelle scorse ore nel territorio del comune di San Bartolomeo al mare, in provincia di Imperia, in Liguria. L'uomo, fermato dagli agenti, ha ammesso con tutta tranquillità che il suo obiettivo era Genova da dove poi si sarebbe diretto addirittura a Roma, sempre in sella alla sua bicicletta.

Protagonista dello strano episodio è un 30enne britannico originario di Halifax ma residente a Londra, in Inghilterra, giunto in Italia per esprimere la sua arte di writer prima di far ritorno in patria. Parlando con lui, i poliziotti hanno capito che si trattava semplicemente di un errata valutazione  del percorso: l'uomo infatti aveva scambiato l’autostrada A10 Genova  Ventimiglia per la litoranea e si era messo in marcia a bordo carreggiata ma rischiando di essere investito .

A questo punto gli agenti, dopo averlo messo in guardia dal ripetere un simile errore che avrebbe potuto costargli molto caro, gli hanno offerto anche la colazione prima di affidarlo ad un furgone degli addetti autostradali che lo hanno accompagnarlo all’uscita più vicina per farlo proseguire sull’Aurelia da dove poi ha ripreso a pedalare verso il capoluogo ligure.