Una “lista Salvini”, o “Lega dei popoli”: con questa denominazione potrebbero presentarsi al Sud le liste della Lega Nord alle elezioni regionali della prossima primavera. Ad annunciarlo è stato proprio il segretario del Carroccio Matteo Salvini, nel corso di una intervista rilasciata a Salerno e moderata da Bruno Vespa e Giorgio Mulè: “Da novembre conto di riprendere a girare per il Sud per preparare liste alternative della Lega alla prossime regionali. Non ci sarà il nome della Lega Nord, ma stiamo pensando a “Lega dei popoli”, oppure a “Lista Salvini”, vedremo nelle prossime settimane”. I punti fondamentali dei programmi delle nuove liste resteranno quelli su cui Salvini sta basando la sua “campagna” di queste settimane: stop all’immigrazione (non è esclusa una nuova manifestazione “stop invasione”), critica ai meccanismi “legati” alla moneta unica, abolizione della legge Fornero sulle pensioni, difesa e tutela del made in Italy e “tassazione flat al 15-20%”. Da segnalare anche l'incontro tra il leader leghista ed il Sindaco di Salerno Vincenzo De Luca, che, nel caso in cui riuscisse a spuntarla alle primarie, potrebbe essere proprio uno degli avversari della lista leghista alle imminenti elezioni regionali in Campania.

Prima della partecipazione all’iniziativa pubblica, però, Salvini è stato duramente contestato da militanti dei centri sociali e da semplici cittadini, che hanno urlato alcuni slogan nei suoi confronti, ricordandogli anche la sua controversa visita al campo rom di Bologna. Qualche momento di tensione all’arrivo della sua autovettura, ma nessun problema di ordine pubblico. Ecco le immagini