in foto: Julian Cadman.

Dopo l'attentato di Barcellona, in cui un furgone ha travolto la folla che passeggiava sulla Rambla nel pomeriggio di giovedì 17 agosto, tra i dispersi c'era un bambino australiano di 7 anni, Julian Cadman. Il bambino era proprio sul luogo della strage, poiché passeggiava sulla nota strada di Barcellona con la madre. La donna è stata ricoverata in ospedale in gravi condizioni, ma le sue condizioni si sono stabilizzate e non correrebbe pericolo di vita. È stato quindi il nonno, Tony Cadman, a dare l'allarme attraverso Facebook, su cui ha postato la foto di Julian chiedendo notizie a chi lo avesse visto.

Ci si aspettava il peggio, ma, come riportato da El Mundo, il bambino è stato individuato. Julian è ricoverato in un ospedale a Barcellona, ma le sue condizioni di salute non sono note. La polizia catalana ha precisato che in realtà l'identità del settenne è sempre stata nota e che il padre è stato contattato prima che lo zio desse l'allarme. L'uomo, Andrew Cadman, ha subito preso un volo dall'Australia alla Spagna per raggiungere la moglie e il figlio. Pochi minuti prima della strage, Andrew aveva parlato al telefono con Julian, il quale gli aveva assicurato che si stava divertendo a Barcellona con la mamma.