Nato negli Stati Uniti e arrivato anche in Italia: il "Fidget Spinner" spopola tra i ragazzini. La funzione di questo giocattolo sarebbe quella di alleviare lo stress e l’ansia. Inoltre, secondo alcuni studiosi, il gadget è in grado di migliorare la concentrazione delle persone con problemi di ADHD (disturbo evolutivo dell’autocontrollo). Ma ad usarlo, dalle scuole elementari a quelle superiori, sono praticamente tutti i più giovani. Del resto il costo è anche piuttosto contenuto. Non più di 5 euro, tanto che anche il celebre New York Post elogia lo ‘scatto rotante’ (la traduzione letterale): "I cosiddetti Fidget Spinner, giocattoli anti-stress con poca tecnologia e basso prezzo, sono una grande moda che spazza il paese, e i negozi non possono tenere in scorta perché finiscono subito".

Con una recensione del genere saremmo portati a pensare che il Fidget Spinner è praticamente inoffensivo. Invece a quanto pare non è così. Abbiamo già parlato di Isaac, un bambino australiano di 11 anni, che utilizzando il celebre giocattolo ha quasi perso un occhio. Non è il solo, purtroppo. Alexa Sleight, una bimba americana di 9 anni, ha perso un dente giocando con il Fidget Spinner. La madre, Michelle, originaria di Syracuse, nello stato di New York, ha raccontato la drammatica esperienza ai media locali: “Ero in macchina con Alexa e all'improvviso sento mia figlia urlare: ‘il mio dente!’. Mi giro e grido: ‘cosa è successo?". Secondo la donna, lo ‘scatto rotante’ avrebbe colpito la figlioletta alla bocca arrivando a farle rompere un dente. Alexa ora dovrà vedere un endodontista ed essere sottoposta ad un trattamento del canale radicolare. “Abbiamo speso 5 euro per quel giocattolo, ora dovrò spenderne altri duemila per curare mia figlia” dice, amara, la madre. "Siate cauti e consapevoli", aggiunge Michelle. "Quello che è successo ad Alexa può capitare a chiunque."