Francesca Moro, 25 anni, pugile di Mestre, è ora ricoverata nel reparto rianimazione dell’ospedale di Pescara. Moro si è sentita male subito dopo la fine della categoria dei 57 kg al torneo nazionale femminile Elite II di Chieti. Come riporta La Gazzetta dello Sport, infatti, subito dopo la proclamazione della vincitrice (il match è stato aggiudicato ai punti all’avversaria), la pugile veneta si è portata la mano sinistra alla tempia e ha cominciato a barcollare. Giunta al suo angolo è svenuta ed è stata immediatamente soccorsa dal medico presente nel palazzetto dello sport: subito le sue condizioni sono apparse gravissime e si è reso necessario un immediato trasporto in ospedale.

Nel nosocomio di Pescara è stata ricoverata al reparto di neurochirurgia e operata d’urgenza nella notte, con il drenaggio di un ematoma subdurale acuto. Ora è in rianimazione e i medici non hanno ancora sciolto la prognosi, dal momento che le sue condizioni continuano a essere molto gravi. Nelle prossime ore i medici rilasceranno un bollettino sulle sue condizioni di salute e si capirà con precisione quale potrebbe essere il decorso dell'operazione.

Moro è una pugile di 25 anni in forza alla Boxing Mestre, che vanta un record di 5 vittorie e 7 sconfitte e studia all’università di Padova.