E’ una storia davvero emozionate, quella raccontata da Chad, uno dei piloti al comando di un volo partito da Atlanta e diretto a Macon, in Georgia, lo scorso 24 dicembre. "Invece di stare a casa con mia mamma e cenare insieme, volavo per portare a casa altre persone", racconta l'uomo in una lettera, spiegando che mentre, insieme al capitano Jim, procedeva alle operazioni di decollo, si è trovato alle spalle, Sam, un bimbo di dieci anni. "Mi ricordo molto bene la prima volta che sono andato in un aereo e ho guardato dentro, dove i piloti erano seduti", ammette, "Il pannello interno illuminato come un albero di Natale e non vedevo l'ora di iniziare una scuola per piloti". Consapevole del fatto che quella in aereo può essere un’esperienza indimenticabile anche e soprattutto per un ragazzino così piccolo, Chad ha deciso di fare entrare Sam in cabina di pilotaggio. Gli ha spiegato come funzionano i pulsanti, lo ha fatto persino sedere al posto del capitano, almeno fino a che quest'ultimo non è arrivato, e addirittura n fase di decollo, i due piloti hanno poi permesso al piccolo di muovere una leva per avviare l'aereo. A quel punto Sam è tornato dalla sua mamma e l’aereo è decollato.

Qualche giorno dopo, i piloti hanno avuto una bella sorpresa: una scatola di biscotti da parte della donna. All'interno, un bigliettino: "Ciao! Grazie per aver permesso a Sam di stare con voi in cabina. Sam ha il cancro ed è stato sottoposto a chemioterapia a Memphis. Questa è la prima volta che torna a casa da quando ha iniziato il trattamento. Nel viaggio d'andata abbiamo preso l'auto, ma siccome ama gli aerei abbiamo deciso di farlo volare fino a casa. Non siamo sicuri che potrà farlo di nuovo: secondo il suo medico gli restano pochi mesi di vita. Ha sempre sognato di diventare un pilota, non pensava che un volo con i vostri aerei piccoli potesse essere divertente, ma gli avete fatto il miglior regalo di Natale che si possa immaginare. In pochi minuti, il suo sogno si è avverato, grazie". Parole dense di significato che hanno lasciato sbalordito Chad.