Nel corso di un forum sui trasporti tenuto nella sede nazionale del Partito Democratico, il ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio e il deputato dem Michele Meta, presidente della commissione Trasporti a Montecitorio, hanno discussio della situazione del partito e della possibile scissione paventata negli ultimi giorni. Una conversazione che sarebbe dovuta rimanere privata, ma che è accidentalmente avvenuta a microfono non spento. "Barano o fanno sul serio?", chiede Meta a Delrio, riferendosi a coloro che minacciano la scissione. Il ministro risponde: "No fanno sul serio. Una parte ha già deciso".

A questo punto Delrio critica i deputati "renziani", che "pensano che diminuiscono i posti da distribuire: capiscono un cazzo, perché sarà una cosa come la rottura della diga in California, si forma una crepa e l’acqua dopo non la governi più".

Il presidente della commissione Trasporti, quindi, domanda al ministro di Renzi, chiedendo cosa stia facendo il segretario in questa delicata situazione: "Lui si adopera per contrastare sta roba, Matteo?". Richiesta alla quale Delrio replica così: "Si è litigato di brutto perché non è che puoi trattare questa cosa qui come un passaggio normale. Cioè, tu devi far capire che piangi se si divide il Pd, non che te ne frega, chi se ne frega. Non ha fatto neanche una telefonata, su…come cazzo fai in una situazione del genere a non fare una telefonata?"