Inaugurazione della stagione 2017 da brivido a Gardaland. Intorno alle 13 si è bloccata “Sequoia Adventure”, una delle attrazioni più famose e visitate del noto parco divertimenti. Subito dopo il guasto è intervenuto il personale di sicurezza di Gardaland, con gli addetti che hanno risalito l'attrazione, liberato e portato in salvo i visitatori rimasti bloccati. Come si legge sui quotidiani locali, si trattava di un paio di famiglie con bambini e soprattutto di una famiglia israeliana composta da mamma, papà e due figli adolescenti, che è rimasta bloccata più a lungo sul vagoncino delle montagne russe a circa 27 metri d’altezza, quasi in cima a una salita. I turisti sono stati riportati a terra attraverso la scala di emergenza uno alla volta, nel giro di circa mezz’ora. “Che bella giornata, iniziata proprio bene”, avrebbe scherzato la ragazzina del gruppo, scesa per ultima dall’attrazione. Per i visitatori rimasti bloccati comunque non vi sarebbero state particolari conseguenze.

Persone in coda nel parco divertimenti.in foto: Persone in coda nel parco divertimenti.

Bloccate diverse attrazioni e proteste dei visitatori di Gardaland – Ma i problemi a Gardaland non sarebbero finiti qui. È stato infatti segnalato anche il blocco di altre attrazioni del parco, sembra per un problema relativo alla fornitura di energia elettrica. Sarebbe stato proprio un black out la causa del guasto all'attrazione “Sequoia Adventure”. In particolare, secondo quanto riportano i media locali, non funziona la nuova attrazione Shaman – la montagna russa con la realtà virtuale – e alle 14 erano fuori servizio anche molte altre giostre tra cui Fuga da Atlantide, Blu tornado e Mammut. Moltissimi turisti, tra cui tanti stranieri, in seguito ai problemi prolungati al parco divertimenti si sono messi in coda ai botteghini per chiedere il rimborso del biglietto.

La nota del parco divertimenti dopo i disagi.

In seguito alla pubblicazione da parte di numerosi media della notizia del blackout avvenuto a Gardaland per qualche minuto questa mattina, Aldo Maria Vigevani, Amministratore Delegato di Gardaland, dichiara quanto segue

“Oggi un anomalo straordinario sbalzo di energia da parte di ENEL ha causato guasti a uno dei trasformatori del Parco. Ciò ha comportato un immediato black out dovuto alla mancanza di energia elettrica; il Parco ha quindi subito un improvviso blocco di tutte le attività che hanno coinvolto ogni area, le attrazioni e i punti di ristoro. È questo il motivo per cui sull’attrazione Sequoia Adventure una famiglia è rimasta bloccata sul convoglio a 20 metri d’altezza ma è stata prontamente evacuata dal personale di sicurezza. I generatori del Parco sono immediatamente entrati in funzione ma, come da protocolli di sicurezza, è stato necessario provvedere allo spegnimento e al successivo riavvio di tutte le attrazioni per poter arrivare alla normalizzazione attraverso le consuete procedure previste in questi casi.”