Si era lanciato col parapendio insieme ad altri quattro amici ma quando questi sono atterrati nel luogo stabilito dopo il volo, di lui non vi era traccia. È immediatamente scattato l'allarme e le ricerche sono andate avanti per ore ma purtroppo per il 34enne Antonino Santangelo non c'era più niente da fare. Il suo corpo ormai senza vita è stato rinvenuto  dai soccorritori sul versante Sud – Est di Monte della Fiera, nel territorio del Comune di Monreale, nella città metropolitana di Palermo.

Dopo l'allerta fatta scattare dai compagni di parapendio, per lui si erano mobilitate diverse squadre di soccorritori tra vigili del fuoco, Forestale, Soccorso alpino e carabinieri, coadiuvati da un elicottero, ma è stato tutto inutile. Le speranze di ritrovarlo,magari ferito, ma ancora in vita sono andate scemando di ora in ora fino al tragico epilogo del ritrovamento avvenuto nella mattinata di giovedì.

Le ricerche per individuare il giovane originario di Sciacca erano partite nel pomeriggio di mercoledì quando del ragazzo si erano perse le tracce dopo il lancio con il parapendio da Romitello, nella zona di Partinico, sempre nel Palermitano. La direzione e l'arrivo erano fissati nei pressi del Lago Poma ma Antonino Santangelo purtroppo non ci è mai arrivato. Le ricerche sono proseguite per tutta la notte ma purtroppo questa mattina con le prime luci dell'alba la tragica scoperta del cadavere