10:22

Nelson Mandela, funerali dopo dieci giorni di celebrazioni

Prima dei funerali di Mandela, previsti per il 15 dicembre, tutto il Sudafrica celebrerà l'eroe della lotta all'apartheid con un lungo addio.

Nelson Mandela, funerali dopo dieci giorni di celebrazioni.

Sarà un lungo addio quello a Nelson Mandela morto giovedì sera all’età di 95 anni. Prima dei funerali solenni, previsti solo per il 15 dicembre prossimo, infatti tutto il Sudafrica renderà omaggio per dieci giorni a Madiba, l’eroe della lotta all’apartheid. L’ultimo saluto al paladino della giustizia e della libertà nel Paese e in tutta l’Africa culminerà in due appuntamenti principali, il primo si svolgerà martedì 10 dicembre quando ci sarà una grande cerimonia nazionale allo stadio di Soweto, dove Madiba ha fatto la sua ultima apparizione pubblica, mentre la sepoltura di Nelson Mandela avverrà a Qunu, nel sud del Sudafrica paese della sua infanzia, domenica 15 dicembre. “Trascorreremo una settimana a festeggiare una vita vissuta bene, una vita che dobbiamo emulare per il bene del nostro Paese e di tutta l’Africa” ha spiegato in diretta tv il presidente sudafricano Jacob Zuma, annunciando i funerali di Mandela. Per domani intanto è stata proclamata la giornata della preghiera e della riflessione mentre la salma del premio Nobel per la pace sarà esposta nel palazzo del governo di Pretoria, dove è già stata portata ieri dall’11 al 13 dicembre.

Funerali alla presenza dei Capi di stato - Il 14 dicembre, un aereo militare trasporterà la salma di ‘Madiba’ da Pretoria a Mthata,  da lì sarà portata poi nella città natale di Qunu, dove il 15 dicembre si svolgeranno i funerali di Stato alla presenza di una folla che si annuncia oceanica e dei Capi di Stato da tutto il mondo e. Ai funerali di Nelson Mandela ci saranno infatti i maggiori leader mondiali che hanno già annunciato la loro presenza. Per l’ultimo addio a Madiba ad esempio per gli Stati Uniti oltre al presidente Barack Obama e a sua moglie Michelle ci saranno anche gli ex presidenti Bill Clinton e George W. Bush. “Quest’anno dobbiamo manifestare una speciale gratitudine nei confronti di un uomo che è stato campione di generosità d’animo. Siamo stati tutti dei privilegiati per aver vissuto in un mondo toccato dalla sua bontà” ha detto il presidente americano che ha invitato i suoi predecessori a volare sull’Air Force One per raggiungere il Sudafrica.

commenta
STORIE INTERESSANTI
STORIE DEL GIORNO
FANPAGE D'AUTORE