Pochi minuti fa il leader della Lega Nord Matteo Salvini ha presentato alla Camera dei deputati il nuovo ed essenziale tassello del suo progetto politico: la lista con la quale si presenterà alle elezioni che riguarderanno le amministrazioni regionali del Sud Italia. Si tratterà di una lista denominata “Noi con Salvini”, che raccoglierà le adesioni di chi “vuole cambiare il Mezzogiorno” ma non di chi “vuole salvare la poltrona”, tanto che lo stesso leader leghista ha precisato: “Chi ha avuto esperienze politiche e si propone a noi sara' da valutare con attenzione”.

Nel corso della conferenza stampa è stato lo stesso Salvini a presentare il logo del nuovo soggetto politico (un rotondo a sfondo blu con la scritta “Noi con Salvini” in giallo e blu), chiarendo anche il perché dell’abbandono del verde e della nuova scelta cromatica: “A scuola, quando facevo i disegnini, mi hanno insegnato che giallo e blu danno il verde. Lo abbiamo sdoppiato per avere lo stesso risultato”.

Insomma, niente "Lega del Sud" o "Lega dei popoli" e niente "respiro nazionale" a partire dal nome, ma una sorta di lista personale, con la quale Salvini intende ampliare la base di consenso rispetto ai grandi temi della campagna leghista: dall'uscita dall'euro (il leader leghista ha peraltro ribadito il suo giudizio negativo sul referendum promosso dal Movimento 5 Stelle), alla flat tax, fino alla stretta sull'immigrazione clandestina. Quanto al presunto "pregiudizio meridionale" che sembra aver caratterizzato alcune uscite del Carroccio negli anni scorsi, il leader leghista ha tenuto a precisare: "Non abbiamo mai attaccato i cittadini del Sud, ma abbiamo sempre criticato la cattiva politica. Roma ladrona è quella dei palazzi della politica".

Intanto, segnaliamo anche il nuovo profilo twitter ufficiale del soggetto politico