12:10

Mps: Baldassarri indagato in Svizzera per riciclaggio

Dalle carte del Gip, che hanno confermato gli arresti per Baldassarri, si scopre che l'ex numero uno dell’area finanza di Mps è indagato anche in Svizzera per riciclaggio.

Mps: Baldassarri indagato in Svizzera per riciclaggio.

Mentre si continua ad indagare sul suicidio di David Rossi il manager Mps buttatosi dalla finestra le suo ufficio, la Procura di Siena continua anche a seguire il filone principale della vicenda Monte Paschi rivolgendosi ancora un volta alla Svizzera. Come racconta Fabrizio Massaro sul Corriere della Sera infatti i Pm sembrano convinti che sui conti svizzeri esista un tesoretto non indifferente creato con i fondi illeciti fatti transitare illegalmente dai dirigenti del gruppo. In particolare nel mirino dei magistrati l’ex capo area finanza di Mps, Gianluca Baldassarri, già in carcere e che i Pm ormai ritengono la vera mente delle operazioni finanziarie che hanno portato il gruppo sull’orlo del crac, capace di manovrare anche il presidente Giuseppe Mussari e l’amministratore delegato Antonio Vigni.

Tesoretto sequestrato in Svizzera - Dalle carte con cui il gip ha confermato l’ordinanza di custodia cautelare in carcere per Baldassarri si scopre infatti che il dirigente Mps è anche indagato in Svizzera per riciclaggio. Le autorità elvetiche infatti contestano all’ex numero uno dell’area finanza il deposito e il transito di denaro “provento di reato su relazioni bancarie svizzere”. La magistratura di Berna ha già provveduto ad operare il sequestro di quei soldi  e ora la Procura di Siena attiverà le rogatorie per recuperarli. Sembra si tratti di un tesoretto consistente che fa sospettare ai Pm Natalini, Grosso e Nastasi che dietro ai bilanci ufficiali di Mps si possano nascondere altri buchi provocati da altre operazioni finanziarie sui derivati come Alexandria e Santorini usate per ottenere tangenti private.

commenta
STORIE INTERESSANTI
STORIE DEL GIORNO
FANPAGE D'AUTORE