Tragico schianto oggi pomeriggio ieri pomeriggio a Querciagrossa di Pavullo, in provincia di Modena. L’incidente avvenuto lungo la via Giardini ha visto vittima un 26enne di Castellarano, nel reggiano, Gianni Giberti. Il ragazzo ha perso la vita dopo essersi schiantato in sella alla sua moto. Stava scendendo dalla montagna e aveva appena passato il curvone di Querciagrossa per arrivare a Pavullo insieme ad altri centauri suoi amici, quando nel rettilineo dei Piani, all’altezza del distributore Ip, è caduto ed è stato travolto da un'altra motocicletta che giungeva dal senso opposto, condotta da un 48enne pavullese che stava salendo verso l’Appenino. Una drammatica fatalità costata la vita al 26enne: il centauro se l'è trovato praticamente sotto la moto, disteso in mezzo alla corsia e non è riuscito ad evitarlo.

Immediati i soccorsi del 118, giunto sul posto con un'ambulanza, ma purtroppo per Gianni non c'è stato niente da fare. Il 48enne, finito anche lui sull’asfalto, ma con conseguenze molto limitate, è stato portato in al pronto soccorso di Pavullo, dove alla fine gli hanno riscontrato solo ferite superficiali. Per i rilievi è intervenuto il Corpo unico di polizia Municipale del Frignano e a regolare il traffico u carabinieri della compagnia di Pavullo. La salma di Giberti è stata invece condotta alla Medicina legale di Modena, a disposizione dell'autorità giudiziaria. Sul posto si sono formate inevitabili code, ma i disagi sono stati ridotti grazie alla scelta degli agenti che sono riusciti a riattivare la circolazione dopo non molto. Gianni Giberti viveva a Roteglia, dove la famiglia è molto nota. Il ragazzo lascia i genitori e due sorelle più grandi.