Macabro ritrovamento nella mattinata di mercoledì nelle campagne del Modenese. Dalle acque  di un locale torrente, nel territorio del comune di Castelnuovo Rangone, alcuni passanti hanno scorto con orrore il corpo senza vita di un giovane che galleggiava sulla superficie. Il ritrovamento, ad opera di un pescatore, è avvenuto nel lago del parco Rio dei Gamberi dove sono poi confluiti i soccorsi per riportarlo a riva e le forze dell'ordine che ora hanno aperto una inchiesta sul caso.

La vittima sarebbe un ragazzino di 16 anni scomparso nel nulla da casa alcuni giorni fa senza lasciare tracce. La sua scomparsa era stata denunciata domenica scorsa dai fratelli con cui viveva in Italia, dove era arrivato da pochi mesi. Le ricerche dell'adolescente di origini marocchine da parte dei carabinieri non avevano dato esito, poi la triste scoperta del cadavere che emergeva parzialmente dal torrente.  Sul posto, oltre ai Carabinieri e alla Polizia Municipale, sono intervenuti anche i sommozzatori dei Vigili del Fuoco per recuperare il cadavere. Alcuni effetti personali dell'adolescente sono stati trovati sulla riva del laghetto, ora resta da stabilire come il ragazzo sia finito in acqua trovando una morte tragica