Come ampiamente annunciato dai meteorologi una nuova fase di maltempo per una perturbazione atlantica ha raggiunto la penisola. Dalle prime ore di oggi giovedì 7 settembre – indica una allerta meteo della Protezione civile – sono previsti temporali su Veneto e Friuli Venezia Giulia, soprattutto sulle zone pianeggianti e costiere, in estensione a Emilia Romagna e Campania. L’estate sembra ormai archiviata: sono infatti attesi sulla penisola rovesci anche di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento. Valutata per la giornata di oggi allerta gialla per rischio idrogeologico sui settori adriatici del Veneto e del Friuli Venezia Giulia, sull'Emilia Romagna, sul Bacino Alto del Sangro in Abruzzo e su gran parte delle regioni Lombardia, Toscana, Umbria, Lazio, Molise e Campania. Sul Casertano, avvisano gli esperti del sito ilmeteo.it, i temporali potrebbero risultare molto forti, per cui prestare attenzione a possibili allagamenti o disagi. Per quanto riguarda le temperature, non subiranno grosse variazioni se non temporanee diminuzioni in presenza delle piogge.

Peggioramento nel weekend – Tra venerdì 8 settembre e sabato 9 una bassa pressione dal Nord Africa si dirigerà verso la Sicilia e si porterà velocemente verso l'Albania, coinvolgendo gran parte delle regioni meridionali. Le condizioni di siccità che perdurano da molti mesi al Sud e la previsione di piogge abbondanti, anche sotto forma di nubifragi, creeranno le condizioni per potenziali alluvioni lampo e allagamenti sulle zone attraversate dalle precipitazioni. Nelle prime ore di sabato previsto maltempo diffuso in diverse zone meridionali, dalla Sicilia alla Calabria, le coste ioniche, la Basilicata e la Puglia. Le piogge, previste abbondanti, potranno assumere carattere di nubifragi con potenziali alluvioni lampo e disagi.