Nel giorno più bello della sua vita, un'amara sorpresa rischia di far terminare il tutto in tragedia. Durante il pranzo di nozze, poco dopo la cerimonia celebrata solo qualche ora prima, mentre mangiava un piatto a base di pesce servito dal ristorante pordenonese così come previsto dal menù pattuito, la sposa si è improvvisamente sentita male a causa di uno choc anafilattico inaspettato. Secondo quanto emerso da una primissima ricostruzione dei fatti, il ristorante sacilese aveva accolto gli invitati con un aperitivo di benvenuto, poi aveva servito il pranzo. Nel bel mezzo del ricevimento di nozze, però, qualcosa va storto e la protagonista della giornata viene trasportata d'urgenza in pronto soccorso. Improvvisamente, infatti, la sposa ha detto di sentirsi male e con il passare dei minuti, anziché migliorare, le sue condizioni si sono aggravate: la lingua si era talmente gonfiata da impedirle quasi di respirare. A questo punto, i presenti hanno deciso di ricorrere alle cure del Punto di primo intervento, dove la ragazza è stata soccorsa con prognosi di shock anafilattico, probabilmente dovuto a un'allergia da pesce. Al momento della sua accettazione al Punto di primo intervento della Struttura intermedia polifunzionale, la donna aveva la lingua molto gonfia e rischiava il soffocamento. Dopo le prime cure prestate tempestivamente dai medici, la situazione si è andata via via normalizzando.