Conosciuto come il migliore amico dell'uomo, il cane è noto per la sua incrollabile fedeltà nei confronti del suo padrone. In tal senso, il Daily Mail riporta la storia di un quattrozampe russo che ha atteso sul ciglio della strada in Siberia per più di un anno dopo che il suo padrone è morto tragicamente in un incidente a Berkut, nei pressi di Yalutorovsk nella regione di Tyumen Oblast, nella zona centro-meridionale della Russia. Il cane ha sfidato il gelo e la neve di quella che è una delle aree più fredde della Terra, dove le temperature scendono regolarmente sotto i 5°, nella speranza di veder tornare il suo proprietario. Diversi sono stati gli amanti della fauna e i semplici passanti che l’hanno invitato ad andar via con loro, ma l’animale ha sempre rifiutato di lasciare quel luogo, tanto da essere ribattezzato l’Hachiko Siberiano, in onore dell’Akita Inu bianco giapponese che per quasi dieci anni dalla morte del suo padrone è tornato ogni giorno alla stazione ferroviaria dopo l’uomo lo lasciava per attendere con pazienza fino alla fine della giornata, pronto ad accoglierlo al suo ritorno.

Il fedele cane siberiano ha cominciato a fare la sua apparizione in quella zona della Siberia dall’autunno del 2014, quando la gente ha iniziato a notarlo che camminava sul ciglio della strada. In molti hanno cercato di avvicinarlo, ma l’animale ha sempre rifiutato ogni forma di contatto. A quel punto, qualcuno ha cominciato a lasciargli del cibo. C’è anche chi ha deciso di costruirgli una cuccia sul ciglio della strada, ma un camion l’ha centrata in pieno distruggendola. Fortunatamente l’animale non era dentro al momento dell’incidente. “Non siamo stati in grado di avvicinare l'animale in nessun modo, sembra che il suo unico obiettivo sia quello di rivedere il suo precedente proprietario, ma per quanto ne sappiamo non è sopravvissuto all'incidente d'auto. Vogliamo invitare le persone a non disturbarlo, perché siamo preoccupati che potrebbe finire sotto una macchina se si spaventa” ha detto l’attivista Anastasia Selina. Nel frattempo è stata già avviata una campagna con l’obiettivo di trovare una casa per il cane.