Quello che in vita ha legato Mehmet Ilhan e il suo cane, Cesur, è un legame che sembra continuare anche dopo la morte. Dopo anni di malattia l’uomo, ormai paralizzato, la scorsa settimana è scomparsa in ospedale a pochi passi dalla sua casa a Bursa, in Turchia, lasciando solo il suo piccolo amico a quattro zampe. e. Negli ultimi anni della sua esistenza, l’anziano aveva potuto contare sul supporto della famiglia, sul suo fedele compagno di vita. Una connessione così intensa, che, a pochi giorni dalla morte di Mehmet, l’animale aveva smesso di nutrirsi.

“Quando mio padre era in ospedale durante i suoi ultimi giorni di vita, Cesur ha smesso di mangiare” ha raccontato uno dei figli dell’uomo scomparso. Ma quanto accaduto dopo la morte di Mehmet ha lasciato davvero tutti senza parole. Innanzitutto, dopo la ricomposizione della salma nell’abitazione, Cesur non ha voluto allontanarsi di un solo passo, vegliando l’amico in silenzio. Anche quando il corteo funebre si è mosso per andare nella moschea locale per il funerale, il cane non si è mai allontanato.  E quando l’uomo è stato sepolto, Cesur è rimasto fermo nello stesso punto fino alla fine.  Ma questa separazione non sembra volersi concretizzare da parte dell’animale neanche oggi. Negli ultimi cinque giorni, infatti, il cane  è uscito ogni giorno, ha cammina da casa fino al cimitero  ed è rimasto accanto alla tomba del suo amico e semplicemente gli fa compagnia.

A scoprirlo è stato il figlio dell’uomo deceduto che ha deciso di seguirlo. “Le persone che lavorano nel cimitero lo hanno sempre visto arrivare la mattina per visitare la tomba di mio padre” racconta l’uomo. Non è chiaro per quanto ciò possa andare avanti, ma il figlio di Mehmet gli ha promesso che si prenderà cura di Cesur e lo accompagnerà personalmente al cimitero anche nei prossimi giorni per continuare anche solo ad essere testimone di questa amicizia così forte ed indiscussa.