Si chiama "Gatta Cenerentola" ed è la nuova sfida produttiva della MAD Entertaiment. MAD è l'acronimo di Musica, Animazione e Documentari, ma sta anche per "elogio della follia", quella di un'equipe di grandissimo spessore che ha messo su una macchina straordinaria e complessa nel centro storico di Napoli. MAD produce cartoni animati, documentari, colonne sonore, dischi, ma è anche una fucina di talenti, giovani e intraprendenti, capaci di imprese titaniche come quella di far arrivare in tutto il mondo una nuova immagine di Napoli e dell'Italia, qualitativamente competitiva e innovativa, grazie alla sperimentazione continua di tecniche e linguaggi.

 Il primo grande successo di MAD, come molti ricorderanno, è stato "L'arte della Felicità", di Alessandro Rak, lungometraggio del 2013 che ha trionfato all'European Film Awards 2014 come Miglior Film d'Animazione ed ha aperto la 28. Settimana della Critica della 70. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Un successo insperato e meritatissimo, per un lavoro di rara bellezza e profondità.

Il passo successivo è stato, ovviamente quello di rilanciare, con un nuovo film, rinnovando la fiducia a una squadra di animatori e registi che hanno imparato a creare insieme in maniera armonica, condividendo spazi di lavoro, competenze ed intuizioni. L'ideazione questa volta è giunta dal comparto musicale di MAD, e precisamente da Antonio Fresa, che ha intuito prima di tutti le potenzialità della favola di Basile, "Gatta Cenerentola", ipotizzando da subito di dare una veste musicale alla nuova favola a cartoni, così come fecero suoi illustri predecessori nel teatro. Del produttore e ideologo del gruppo, Luciano Stella, il coraggio di provare a bissare l'esperimento creativo di "L'arte della Felicità", affidandone la direzione dei lavori a ben quattro registi.

Vi presentiamo oggi in esclusiva la prima scena realizzata per intero di "Gatta Cenerentola", che è stata confezionata e prodotta grazie all'enorme supporto "dal basso" del crowdfunding. Grazie a questo teaser, e quindi alle centinaia di persone che hanno scelto di finanziarlo, "Gatta" ha trovato, e sta trovando tuttora, tantissimi canali di produzione e distribuzione, grazie ai quali ne è stata garantita la realizzazione in toto e la diffusione su scala nazionale ed internazionale. Il film, infatti, è stato riconosciuto "di interesse culturale" con il sostegno del MIBACT e, in coproduzione con RAI Cinema, sarà distribuito da VIDEA. Le vendite internazionali saranno a cura di RAICOM.

Vi offriamo una panoramica sui quattro registi che creeranno il film: Ivan Cappiello, Marino Guarnieri, Dario Sansone e Alessandro Rak. Cappiello è regista, animatore e montatore; aiuto regista e responsabile del 3D per "L'arte della Felicità", ha già realizzato per MAD lo special TV “Il piccolo Sansereno e il Mistero dell'Uovo di Virgilio”; è inoltre Docente di 3D e Maya® presso la Scuola Italiana di COMIX di Napoli.  Guarnieri è regista, animatore, illustratore; aiuto regista e responsabile del 2D e montatore de "L'arte della Felicità", è Docente di Animazione Digitale presso la Scuola Italiana di Comix, per la quale ha diretto il cortometraggio “Chi sogna disegna”.  Alessandro Rak è regista, disegnatore, animatore; ha curato il characters design e la direzione artistica per progetti in animazione tra cui lo special TV “Il piccolo Sansereno e il Mistero dell'Uovo di Virgilio; si è occupato d'arte, di videoclip e di documentaristica; "L'arte della Felicità" porta la sua firma. Dario Sansone è disegnatore e musicista; frontman della band Foja, è stato aiuto regista per "L'arte della Felicità"; ha all'attivo cortometraggi e illustrazioni.

Qualche anticipazione sulla trama del film. "Cenerentola è cresciuta all'interno della Megaride, un'enorme nave ferma in porto da più di 15 anni. Suo padre, ricco armatore della nave e scenziato, è morto portando con sé nella tomba i segreti tecnologici della nave e il sogno di una rinascita del porto. La piccola vive da allora all'ombra della temibile matrigna e delle sue perfide sei figlie. La città versa ora nel degrado e affida le sue residue speranze a Salvatore Lo Giusto, detto ‘o Re, un ambizioso trafficante di droga che, d'accordo con la matrigna, sfrutta l'eredità dell'ignara Cenerentola per fare del porto di Napoli una capitale del riciclaggio. La nave, infestata dai fantasmi- ologrammi di una tecnologia e di una storia dimenticate, sarà il teatro dell'intera vicenda e metterà in scena lo scontro epocale tra la miseria delle ambizioni del presente e la nobiltà degli ideali del passato. Il futuro della piccola Cenerentola e della povera città di Napoli sono legati ad uno stesso, sottilissimo, filo".

Il primo ciak di "Gatta Cenerentola" sarà proiettato Venerdì 5 giugno al Multicinema Modernissimo di Napoli, alle ore 19.00. Seguirà la visione del cortometraggio "Chi disegna sogna", ultima opera del regista Marino Guarnieri. Saranno presenti all'incontro: i produttori Mad Entertainment e gli autori Ivan Cappiello, Marino Guarnieri, Dario Sansone, Alessandro Rak. Modera Luca Iavarone della Redazione di Fanpage.it.
La partecipazione sarà libera e gratuita fino ad esaurimento posti. Per Informazioni chiamare lo 081 5527106.