Quando è stata trovata, accasciata a terra sul ciglio della strada, era ormai in fin di vita: un automobilista l'ha vista sulla Montanara, nei pressi di Imola, ed ha immediatamente chiamato i soccorsi. Per la donna, la 71enne Anna Maria Zucchi, non c'è stato però nulla da fare: è morta all'ospedale di Imola. Lascia il marito e un figlio. L'ipotesi che a travolgerla sia stato un pirata della strada che, dopo averla investita, ha tirato dritto senza prestare soccorso.

Erano le dieci di ieri mattina quando un uomo, residente della zona, transitava a bordo della sua automobile in direzione Castel del Rio. Poco prima del civico 110, ha notato la sagoma di una persona sul lato destro della carreggiata, così si è fermato e, dopo aver constatato che era ancora viva, ha chiamato i carabinieri e il 118. Sul posto è intervenuto anche l’elisoccorso, ma la folle corsa al Santa Maria della Scaletta è stata vana. La donna è deceduta a causa delle ferite riportate.

La dinamica della vicenda è ancora oscura, ma a quanto pare la donna era in piedi al momenti dell'incidente, ipotesi che farebbe pensare a un pirata della strada. Stando ai primi accertamenti dei militari della Compagnia di Imola, sembra che l’imolese stesse camminando sul ciglio della Montanara, quando sarebbe stata urtata da qualcosa. I carabinieri stanno tentando di ricostruire l’accaduto, raccogliendo tutti i possibili elementi per risalire al presunto pirata della strada che avrebbe colpito la malcapitata, senza poi fermarsi: se avesse prestato soccorso probabilmente la donna sarebbe ancora viva.