Travolta e uccisa dal treno regionale diretto a Termoli nel tratto Chieuti-Ripalta, così è morta la giovane Dalila Iafelice, 28 anni, nel tentativo di salvare il suo cagnolino che era fuggito e si stava pericolosamento avvicinando ai binari. I soccorsi sono giunti sul luogo della tragedia tempestivamente, ma per Dalila non c'era già più nulla fare, morta sul colpo a causa del violentissimo impatto.

San Severo è rimasta letteralmente sconvolta dalla tragica fine toccata alla ragazza e sono centinaia i messaggi di cordoglio pubblicati sui social in ricordo della giovane Dalila.  “Ti sei portata con te il mio cuore vita mia” ha scritto Antonella, una delle sue sorelle. “Ti ho cresciuta, sei stata sempre una ragazza brava ed educata e soprattutto amavi i tuoi adorati cani, ecco hai dato la vita per loro, sto troppo male, ti porterò sempre nel mio cuore", scrive Luigia. “Sei stata un amica, una compagna di squadra perfetta, quella che mi gridava contro ma per il mio bene e mai per cattiveria. Un abbraccio e tutto era come prima, quando all’ultimo giro di campo dicevi ‘dai Annù non mollare non mollare’. Le risate, il tuo divertimento a trovare sempre qualcosa o qualche parola per prendermi in giro e far sorridere tutti, le chiacchiere al volo avanti al bancone mentre tu lavoravi, i nostri tornei insieme, il campionato, non ti dimenticherò mai amica mia, eri una grande donna con un cuore immenso, troppo immenso”, è il ricordo dell'amica Annuccia.