Un viaggio che si è trasformato in un vero e proprio inferno per centinaia di persone costrette al buio e senza aria condizionata. È quello che hanno vissuto in queste ore numerosi passeggeri a bordo del treno ad alta velocità Salerno-Milano 9514, ripartito da Firenze Santa Maria Novella poco dopo le 10 e fermo da tempo in una galleria verso l'Appennino, precisamente tra Firenze Castello e San Piero a Sieve, per un guasto "non rapidamente riparabile sul posto". Trenitalia ha fatto sapere di avere inviato, sempre dal capoluogo toscano, verso le 11:30, un locomotore di soccorso, per agganciare il Frecciarossa guasto e trainarlo indietro nella stazione di Santa Maria Novella. Qui i passeggeri verranno trasferiti su un convoglio di riserva con il quale potranno proseguire fino a destinazione.

A destare preoccupazione attualmente, oltre ai ritardi fino a 30 minuti sulla linea ferroviaria dell'alta velocità che collega Firenze a Bologna e che stanno compromettendo tutta la circolazione, sono le condizioni dei passeggeri a bordo del treno, costretti da ore al buio e per di più senza aria condizionata, come hanno scritto su Twitter alcune persone intrappolate nella vettura. Una donna è anche svenuta dopo aver accusato un malore. L'emergenza è poi rientrata, con i viaggiatori quasi arrivati nella stazione di Santa Maria Novella. Trenitalia ha fatto sapere che i biglietti saranno rimborsati integralmente.