dal blog di
14:20

Facebook come Telecom Italia: diventerà una telco?

Facebook compra Instagram per 1 miliardo di dollari, lavora su un suo smartphone: la Timeline potrebbe diventare la nostra rubrica, una SIM targata Facebook?

Facebook come Telecom Italia: diventerà una telco?

Se vi ha stupito così tanto l‘acquisto di Facebook di Instagram per 1 miliardo di dollari forse vi ricrederete leggendo su Wikli alcune motivazioni che forse hanno spinto Zuckerberg a fare questa scelta.

Immaginate di aprire Facebook e poter inviare SMS, fare telefonate alla vostra lista di amici, lasciare il vostro nome invece che il numero di cellulare magari per ricevere messaggi nelle segreteria della posta di Faceobook. D’altronde alcune di queste cose sono già possibili.

E pensate poi di poter avere a disposizione un corredo di applicazioni native installate sui vostri cellullari e sviluppate da Facebook in HTML5 da personalizzare e usare su qualsiasi dispositivo mobile in grado di trasformare la vostra tanto odiosa Timeline in un: registro delle chiamate recenti, degli SMS ricevuti e inviati (addio a WhatsApp?), delle foto pubblicate con Instagram (che diventano la cover della Timeline, lo sfondo per il cellulare, che finiscono su cornici digitali e altre interfacce per la casa), dei DM o dei tweet segnati su Twitter come preferiti.

D’altronde da qualche mese Facebook ha aperto ai device mobile le applicazioni che si basano sulla sua infrastruttura ovvero sui dati del suo prezioso e sempre più complesso grafo sociale all’interno del quale fanno parte tutti gli utenti. Questo consente al Facebook store di aprirsi per creare nuove opportunità e consentire agli sviluppatori di lavorare ad applicazioni universali, più complesse ma orientate a funzionare meglio anche sui dispositivi mobili. Sviluppatori che, come con Apple ma contrariamente a quanto fa Microsoft, in futuro potrebbero pagare Facebook per poter sviluppare e pubblicare questo tipo di applicazioni.

In questa ottica sarebbe plausibile una SIM targata Facebook in grado di fare lo switch tra gli operatori di telefonia e gestire anche pagamenti elettronici (i crediti di Facebook?) attraverso l’uso di tecnologie come l’NFC. Sempre che non ci sia di mezzo qualche brevetto di Apple ad impedirlo.

Il social network blu ha in programma da tempo un suo Facebook phone sviluppato probabilmente da HTC all’interno del progetto Buffy che dovrebbe usare Android come sistema operativo e far girare applicazioni su HTML5. Qualche avvistamento del misterioso cellullare pare ci sia già stato in Keyna e alcune voci danno il 2012 come l’anno del lancio.

Proiettatevi tra 5 anni e pensate a un flusso continuo tra web e mobile che li unisca in maniera così stretta che non distinguereste più la differenza tra i due settori.Facebook non sarà più soltanto un o IL social network e il mezzo di comunicazione più diffuso ma finirà direttamente nelle nostre tasche e case.

Aggiungete poi le possibilità anticipate da un paio di occhialetti come Project Glass, gli enormi sviluppi dell’Internet of Things, il 3D printing, l’esperienza universale e convergente della social TV di Google e sarete immersi in una realtà finalmente completa e tangibile. E che sia dipinta di blu o meno dipenderà soltanto e sempre da voi e dalla vostra rete di contatti.

segui fanpage

segui Dario Salvelli

ALTRI DI Dario Salvelli
La Reggia di Carditello è finalmente patrimonio di tutti ed è ora che deve cominciare il suo riscatto, che dobbiamo lavorare per farla tornare al suo antico splendore costruendo un modello sostenibile. Diventiamo Angeli #PerCarditello.

Dal logo a You Madre, alla Newsletter: la gestione della comunicazione e del marketing del museo Madre

Con 1 euro si può aprire una società, magari una startup innovativa: è una misura che facilita davvero l'imprenditoria in Italia?
FANPAGE D'AUTORE
STORIE DEL GIORNO