Si chiamava Sara Scimmi la ragazza ritrovata morta intorno alle 4 di oggi, sabato 9 settembre, tra Castelfiorentino Certaldo, sulla sr 429, nei pressi della zona industriale in via Ciurini, in provincia di Empoli. A dare l'allarme sono stati alcuni passanti accortisi del corpo sull’asfalto: dai primi accertamenti è emersa l'ipotesi che la vittima potrebbe essere stata travolta e uccisa da un'auto pirata. Il Tirreno evidenzia che la ragazza risiedeva in Valdelsa. La sala operativa del 118 ha subito inviato l'ambulanza della Misericordia di Certaldo e l'automedica sul posto, ma quando i soccorritori sono arrivati era già troppo tardi. Il magistrato di turno ha disposto il trasferimento della salma all'istituto di medicina legale a Firenze. Sul corpo sono stati riscontrati traumi compatibili con un investimento, scrive La Nazione. Sul caso indagano i carabinieri.

Il sindaco di Castelfiorentino Alessio Falorni, ha lanciato un appello al pirata della strada, attraverso un post su Facebook, affinché si costituisca:"La tragedia di stanotte è qualcosa di straziante. Sento la mia bambina giocare nell'altra stanza, e non so proprio pensare a quali parole possano essere adeguate a un dolore così grande. Mi sento di fare due appelli. Il primo è a noi, come comunità, affinché stiamo vicini alla famiglia: solo un amore infinito può aiutare a riempire un vuoto incolmabile. Il secondo al responsabile. Affinché rifletta profondamente su ciò che ha fatto, e trovi il coraggio di costituirsi. Quel coraggio che non ha avuto in quel momento terribile di vigliaccheria", scrive il primo cittadino.