La piccola Lydia soffre della sindrome di Dandy Walker, una rara malattia che provoca un grande accumulo di fluido nel cervello. Al di là dei disturbi legati alla disabilità, la patologia è evidente perché la testa della piccola appare molto più grande del normale. Qualche giorno la giovane era con la sua mamma, Bethan Germon, 30 anni, nei pressi di un centro commerciale della catena Tesco a Fforestfach, sobborgo di Swansea, in Regno Unito. La donna stava facendo la spesa con la sua bambina, quando ha visto due ragazzini che si sono avvicinati a Lydia e hanno cominciato a prenderla in giro per il suo aspetto. Bethan è rimasta molto amareggiata di fronte all’insensibilità mostrata dai due.

Ma non è questo che l’ha scandalizzata. “Quando i due ragazzi hanno visto la mia bambina, si sono avvicinati e hanno riso di lei – ha raccontato la 30enne al Daily Mail – Poco dopo è arrivata la madre e gli ha chiesto di cosa stessero ridendo e dopo aver visto mia figlia ha riso a sua volta”. E purtroppo, ha ammesso la donna, non è la prima volta che la bambina diventa oggetto di scherno. Tanto che la 30enne, per sua stessa ammissione, ha detto di evitare luoghi pubblici e troppo affollati in compagnia della bambina. Il supermercato in questione, per la cronaca, venuto a sapere dell'episodio increscioso, si è scusato a nome della madre dei due ragazzini, sottolineando che nei propri locali “sono tutti benvenuti”.