Avrebbe dato dei cuccioli di cane di gatto vivi in pasto al suo serpente. Per questo motivo una donna spagnola è sotto inchiesta in Spagna. Come scrivono i media locali, la proprietaria dell'animale domestico, originaria di Loja, vicino a Granada, è stata segnalata a Seprona, l'unità di protezione degli animali della Guardia Civil iberica, dopo aver postato sul web l'immagine del suo Pitone Reale nel momento in cui sta stritolando a morte quello che sembra essere un cagnolino di poche settimane.

Secondo quanto scrive Granada Hoy (che pubblica anche la scioccante foto), sarebbe stata la stessa donna a pubblicare quella foto su un popolare sito di e-commerce online in un annuncio nel quale reclamizzava il suo stesso pitone. L’inserzione sarebbe finita all’attenzione di un membro dell’ente di protezione degli animali spagnolo, che ha deciso di contattare l’autore dell’annuncio.  Fingendo di essere interessato, l’uomo ha scambiato diversi messaggi con l’inserzionista anche su  per la WhatsApp. In queste conversazioni, secondo quanto trapelato dall’indagine, la donna avrebbe ammesso di “alimentare il serpente con cuccioli e gattini, così come anche un uccello".

A quel punto il presunto acquirente ha deciso di informare la Guardia Civil su quello che è successo. La polizia ha fatto subito scattare un'indagine con la collaborazione della stessa Seprona. Gli inquirenti sono quindi riusciti a rintracciare la donna che ha ammesso le proprie responsabilità: ora rischia una denuncia per maltrattamento di animali, “un crimine per il quale si rischiano fino a 18 mesi di carcere, oltre al divieto fino a tre anni di esercitare professioni, commerciale o industriali, legato agli animali e alla custodia degli animali”.