Domani, in occasione del Natale di Roma, il Colosseo sarà teatro di un concerto straordinario: The Choir of Sidney Sussex College dell’Università di Cambridge si esibirà a partire dalle ore 10 di mattina all’interno dell’Anfiteatro Flavio.

Per il "compleanno" della fondazione di Roma, che ricade ogni 21 aprile, il complesso vocale, fondato nel XVI secolo, specializzato nell’esecuzione della musica rinascimentale, offrirà un corposo programma ai visitatori del Colosseo, per un concerto che è incluso nel costo del biglietto del sito culturale più visitato in Italia.

Il repertorio rinascimentale riecheggerà nel Colosseo.

L’impaginato nella prima parte copre un secolo musicale, il Cinquecento: da Josquin Desprez e Nicolas Gombert, a Clemens non Papa e Orlando di Lasso, fino a William Byrd, Tomás Luis de Victoria e Hieronymus Praetorius, abbracciando lo splendido florilegio della polifonia vocale rinascimentale.

Nella seconda parte saranno invece eseguite musiche di Claudio Dall’Albero, compositore che insegna canto corale presso il Conservatorio di Santa Cecilia a Roma ed è stato tra il 2006 e il 2007  Maestro della Cappella Musicale della Basilica Vaticana ad nutum Capituli.

Perché il 21 aprile è chiamato il Natale di Roma?

L'anfiteatro Flavio torna a far parlare di sé dunque, cosa che accade sempre più spesso grazie alle diverse iniziativa in atto in uno dei monumenti più famosi al mondo. Non poteva essere diversamente in occasione del Natale di Roma, anticamente detto Dies Romana e conosciuto anche con il nome di Romaia. Si tratta di una festività laica legata alla fondazione della città di Roma, festeggiata il 21 aprile. Secondo la leggenda narrata da Varrone, Romolo avrebbe fondato la città di Roma il 21 aprile del 753 a.C. La fissazione in questo giorno e si deve ad alcuni calcoli astrologici realizzati da Lucio Taruzio. Da questa data in poi derivava la cronologia romana, definita con la locuzione latina Ab Urbe condita, cioè "dalla fondazione della Città".