in foto: Photo credit should read: Peter Byrne/PA Wire

Arriverà a fine mese, a Roma, la 33esima produzione del Cirque du Soleil. Dal 29 aprile, infatti, e per ben quattro settimane, arriva nella Capitale "Amaluna" del Cirque du Soleil, il circo canadese più famoso al mondo. Con il nuovo show artisti provenienti dal Quebec ritorna, dopo oltre un decennio, anche il tendone del Grand Chapiteau, che sarà montato nel quartiere di Tor di Quinto.

"Amaluna" è uno spettacolo scritto e diretto dalla regista vincitrice del Tony Award Diane Paulus, ed è la trentatreesima produzione del circo canadese. Nelle intenzioni della Paulus lo spettacolo sarà una celebrazione dell'amore e un omaggio al mondo delle donne, che in questa nuova messa in scena sono protagoniste assolute, con un cast principalmente di artisti tutto al femminile.

Cirque du Soleil, 33 spettacoli in 33 anni.

Dal 1984, data di nascita del circo, questa è la trentatreesima produzione teatrale in altrettanti anni di vita. Il Cirque du Soleil è da molti anni, ormai, il più famoso circo canadese, centrato quasi tutto sulla figura del mimo, sulle acrobazie e giocoleria, specializzato in numeri di grande rilevanza tecnica e abilità magistrale. Peraltro, come spesso si tende a sottolineare, il Cirque du Soleil non impiega animali nei suoi spettacoli.

Cirque du soleil, 5000 dipendenti e spettacoli in tutto il globo.

Fondato nel 1984 dal mangiatore di fuoco Guy Laliberté con Gilles Ste-Croix e Daniel Gauthier, oggi il Cirque du Soleil ha quasi 5000 dipendenti, l'attività del circo a livello planetario è immensa: 8 spettacoli in tournée che viaggiano attraverso il mondo, oltre 10 spettacoli stabili a Montreal, Las Vegas, New York, Orlando e a Playa Del Carmen. Un'azienda dai numeri enormi e di successo, non v'è dubbio.