La Mercedes Classe A tenta l’inversione di marcia lungo la strada Cameranense. In quel momento la moto di Raoul Chiucconi, che  viaggiava in direzione di Ancona, centra in pieno l’automobile. Per il 57enne di Camerano, l’impatto, violentissimo, è fatale: troppo gravi le lesioni interne riportate nello spaventoso frontale, avvenuto poco prima delle 14, circa un chilometro dopo l’Arco degli Angeli.

Stando ad una prima ricostruzione della dinamica effettuata dagli uomini della polizia stradale di Senigallia intervenuti sul posto per i rilievi, la donna alla guida dell’auto, una 73enne, stava svoltando per prendere una stradina alla sua sinistra ed effettuare poi una retromarcia per immettersi nella corsia lungo la quale viaggiava anche la moto. Il pm di turno Paolo Gubinelli aprirà un fascicolo per omicidio stradale a carico dell’anziana che giura di non aver visto arrivare il centauro mentre faceva inversione: “Ho sentito un botto terribile e visto quella cosa nera sul parabrezza. Stavo girando a sinistra, dopo aver guardato avanti e indietro. Giuro, non l’ho proprio visto”.

Chiucconi, sposato e padre di due figli, è finito a terra privo di sensi. Sul posto sono giunte l’automedica del 118 insieme all’ambulanza della Croce Gialla di Camerano e una squadra dei Vigili del Fuoco. Le condizioni dell’uomo sono apparse molto gravi tanto che è stato richiesto anche l’intervento dell’eliambulanza, atterrata nel campo che costeggia la strada. I medici hanno tentato una manovra di rianimazione, ma per il 57enne era già troppo tardi. Chiucconi risiedeva ed era molto conosciuto a Castelfidardo. Tra i pionieri del body building, aveva una palestra specializzata proprio a Camerano.