Dopo averla scoperta nelle loro fogne, nella zona di Whitechapel, i londinesi hanno anche deciso di dargli un nome, fatberg, cioè “iceberg di grasso”. E’ una delle più grandi mai formatesi: 130 tonnellate di puro grasso per 250 metri di diametro: è dieci volte più grande di quella scoperta nelle fogne di Kingston quattro anni fa, considerata a sua volta una delle più grosse. Il ‘mostro’ è stato scoperto durante un controllo di routine dei canali sotterranei, a nord-est della Torre di Londra. A dare l'allarme, la Thames Water, la società che gestisce l'acqua e le fogne nella capitale britannica. Secondo gli esperti ci vorranno almeno 3 settimane per rimuovere questa gigantesca ostruzione che ha ormai raggiunto la consistenza di una roccia: il capo degli operai che se ne occupano, Matt Rimmer, ha detto che “è come il cemento armato”, spiegando che "di fatto si tratta di spaccare una massa di cemento delle stesse dimensioni. La cosa frustrante è che si tratta di qualcosa di totalmente evitabile perché causato da chi getta nel gabinetto grassi, olio e lubrificanti".

Ma come si è formato questo iceberg di grassoOlio e lubrificanti, come spiegato da Rimmer, ma anche salviette umidificate e soprattutto residui di cibo che vengono gettati nei lavandini e nel gabinetto. Del resto si sa che la cucina britannica è piuttosto pesante e ricca di grassi a partire dalla celebre breakfast di uova fritte, bacon, salsicce, black pudding (sanguinaccio), e fagioli. A Londra sono comunque abituati ad emergenze simili: ogni anno vengono spesi 1,1 milioni di euro per ripulire le fogne da blocchi di grasso come questo che potrebbero provocare ostruzioni, esondazioni e altri problemi.