13:55

Ballarò: i sondaggi premiano il Terzo Polo

I dati dell'ultimo sondaggio effettuato dalla Ipsos di Nando Pagnoncelli segnalano la perdita di consensi della Maggioranza e alimentano la polemica politica.

Ballarò: i sondaggi premiano il Terzo Polo.

Nell’ultima puntata di Ballarò, il popolare programma di approfondimento condotto da Giovanni Floris, non sono mancati gli scontri ed i momenti di grande tensione fra gli esponenti di opposte fazioni politiche. Tuttavia, a far riflettere i vari Italo Bocchino, Anna Finocchiaro, Maurizio Gasparri, sono stati soprattutto i dati relativi agli ultimi sondaggi effettuati dall’Ipsos di Nando Pagnoncelli. In effetti si tratta di indicazioni estremamente interessanti che hanno scatenato un lungo dibattito nel corso della stessa trasmissione, con analisi e pareri discordanti anche da parte di esperti analisti come Paolo Mieli ed Alessandro Sallusti.

A partire dal primo dato, quello relativo ai voti dei due maggiori partiti italiani che vede una clamorosa perdita di consensi sia del PD (che passerebbe dal 33,2% delle Politiche 2008 ad un poco lusinghiero 23,3%) sia del PDL, che lascerebbe oltre 11 punti percentuali. Significativi anche i dati sulle intenzioni di voto:

  • PDL 26,3
  • PD 23,3
  • LEGA NORD 11,8
  • SEL 7,6
  • IDV 7,6
  • FLI 7,3
  • UDC 6,3
  • MOV. 5 STELLE 3,3
  • PRC – PDCI 2,6
  • API 1,2
  • LA DESTRA 1,1
  • MPA 0,5

Un quadro che complessivamente premierebbe la scelta del Presidente della Camera e la linea adottata dal Governatore della Puglia Nichi Vendola, mentre sostanzialmente confermerebbe la forza elettorale della Lega al Nord e il dato positivo dei “grillini”. Ma come si comporterebbero gli elettori nel caso in cui si andasse a votare con il Terzo Polo di Fini – Casini – Rutelli ed il Centro Sinistra compatto? Ebbene, ecco la seconda schermata proposta da Floris (anche se va sottolineata la giusta precisazione di Mieli sull’assenza di fondamentali rimandi al Candidato alla Presidenza del Consiglio):

  • CENTRO SINISTRA (PD, IDV, SEL, ALTRI) 36,6%
  • CENTRO DESTRA (PDL, LEGA, LA DESTRA) 34,9%
  • CENTRO (FLI, UDC, API, MPA) 22,7%

Un risultato che ha del clamoroso, poichè indica un vantaggio seppur minimo del Centrosinistra, parallelamente ad un risultato straordinario di un (ancora ipotetico) Terzo Polo: insomma, le forze che in questo momento stanno accelerando la crisi del Governo Berlusconi avrebbero oltre il 60% di consensi nel Paese. Va anche mostrato però che alla domanda “Chi gradirebbe alla guida del Governo?”, il 17% degli intervistati risponde “Silvio Berlusconi“, con il Cavaliere che distanzia nei consensi Bersani (13%), Vendola (12%), Fini (11%) e Montezemolo (8%).

Approfondimenti: Ballarò, Gianfranco Fini, Silvio Berlusconi

commenta
STORIE INTERESSANTI
a cura di
Adriano Biondi
Della profonda provincia beneventana, vivo a Napoli e mi occupo di coordinare i contenuti delle aree politica - economia per fanpage.it. Racconto storie, discuto di cose noiose e scrivo di politica. Senza pregiudizi.
adriano biondi via feed rss
STORIE DEL GIORNO
FANPAGE D'AUTORE